Black History Month - Conosci gli artisti Feb 14 2022

Incontra gli artisti

Febbraio segna il Black History Month negli Stati Uniti, e per celebrare questo mese, Advocate Art sta dedicando questo periodo ad evidenziare i nostri illustratori neri. Abbiamo incontrato le nostre illustratrici, Danielle Arrington, Chellie Carroll, Sawyer Cloud e Simone Douglasper scoprire cosa significa per loro il Black History Month, come ispira e influenza il loro lavoro e perché ritengono che la rappresentazione sia così importante. Continua a leggere l'articolo qui sotto per scoprire cosa ne pensano e vedere alcuni dei meravigliosi progetti a cui hanno lavorato per celebrare la Black History and Heritage.


Cosa significa per te il Black History Month?

Per me il Black History Month è un momento per celebrare le vite e i successi delle persone nere in tutto il mondo. Possiamo confrontarci con le storie che ci rendono ciò che siamo e ogni storia ci dà un quadro più completo dell'importanza della storia e della cultura nera. È un momento di Black beauty, Black love e Black joy! C'è forte abbondanza di creatività, genialità e forza nella nostra comunità ed è importante dedicargli del tempo per apprezzarla. Poi sono Americana, ed è anche un momento per onorare gli uomini e le donne che sono stati portati qui come schiavi e per ricordare i sacrifici che hanno fatto e le vite che hanno sopportato per essere qui ed esistere oggi. Amo la citazione, "noi siamo i sogni più selvaggi dei nostri antenati" perché anche nella mondanità della nostra vita quotidiana possiamo sperimentare e realizzare così tante cose incredibili.


Qual è stato il titolo più stimolante su cui hai lavorato ad oggi?

Ho avuto la fortuna di lavorare su molti titoli di ispirazione negli anni passati.  Alcuni che si distinguono per me sono stati la serie Black Stories Matters scritta da J.P.Miller e il contributo al fantastico Climate Rebels di Ben Lerwell. Un altro libro che si è contraddistinto per me è stato Fantastic Female Adventurers di Lily Dyu. Ho amato lavorare su questo libro, perché non solo ha fatto appello al mio amore per la natura come appassionata camminatrice e scalatrice, ma mi ha anche entusiasmato con tutte le fantastiche donne di ogni provenienza e di ogni estrazione sociale che fanno cose straordinarie! Tanto che ora sto progettando le mie mini-avventure!


Perché la rappresentazione è così importante?

Quando ero una giovane aspirante artista, non avevo alcun riferimento intorno a me e ho cercato di trovare ispirazione attraverso i libri e internet. Anche se sono riuscita a realizzare il mio sogno di diventare un'illustratrice a tempo pieno, mi ci sono voluti anni per incontrare altri artisti che mi assomigliassero. Ho avuto l'onore di lavorare con librai neri e di sentire le voci di molti altri artisti di culture diverse; mi sono sentita come se ne facessi parte. Oggi so di essere più che un'artista, sono l'artista che cercavo quando ero più giovane perché non rappresento solo gli artisti neri, ma anche quei bambini Malgasci che hanno dei sogni e si sforzano di vedere al di fuori dei mari che circondano la nostra isola.  So cosa vuol dire essere quella piccola bambina con grandi sogni, e sono convinta che ogni bambino ha un grande potenziale per plasmare il mondo, hanno solo bisogno di essere visti e ascoltati. Quindi eccomi qui, sono un'artista nera che viene da lontano. Come dice Lupita Nyong'o: "Ogni sogno è valido. Non importa da dove vieni, qual è la tua etnia, tu hai una voce che conta. Di' la tua verità e abbraccia la tua individualità!"


In che modo il tuo background influenza l'arte che fai?

Sono cresciuta guardando cartoni animati, essendo una fanatica della Disney e giocando ai videogiochi. Mi sono sempre trovata attratta dai personaggi femminili con cui potevo identificarmi, che fossero protagoniste o meno. Meglio ancora, a quelle che mi assomigliavano! La mia creatività è più spontanea quando illustro personaggi ispirati alle persone della mia famiglia, soprattutto a mia madre, e ai miei amici più stretti con i quali condivido un'eredità Caraibica simile. È il momento in cui mi sento più legata alla mia opera d'arte, e mi piace l'idea che anche qualcun altro possa riconoscersi nella mia arte.


Ordine delle foto delle artiste:

Chellie Carroll
Danielle Arrington
Sawyer Cloud
Simone Douglas

Se ti piacerebbe lavorare con uno dei nostri illustratori,  mettiti in contatto con un agente per discutere ulteriormente i dettagli del tuo progetto.